EU vs USA

Le vostre opinioni, domande sulla tecnica, il carving estremo, e eventi

Moderators: fivat, rilliet, Arnaud, nils, Silber, Alex

User avatar
jax
Rank 5
Rank 5
Posts: 3267
Joined: Thursday 17 January 2008, 21:42
Location: Roma/Abruzzo
Contact:

EU vs USA

Post by jax » Wednesday 25 January 2012, 21:12

Seguendo anche il forum di Bomber On Line mi accorgo sempre più che ci sono dei punti che noi europei diamo per consolidati e che altrettanto fanno gli americano.
EU piatti USA Cant e Lift
EU piedi con 3/5 gradi minimo tra un piede e l'altro USA piedi paralleli( a meno di piedi a papera o a piccione)
EU setback USA setback ma anche setfront
La cosa su cui siamo sicuramente d'accordo è sul passo largo, anche se personalmente penso che il passo stretto abbia i suoi pregi.
Io il setfront non lo ancora provato ma il resto si e per le mie pur ristrette capacità ho sensazioni positive così come negative per tutte le possiblità .
Cant e lift mi aiutano molto nei cambi, anche se sul dritto e da fermo non sono certo comodi.
I piedi paralleli mi aiutano nel piegamento ma mi danno fastidio alle ginocchia( ma li io ho qualche porblema).
Voi avete fatto delle prove?
www.carvers.it

User avatar
Kallo
Rank 5
Rank 5
Posts: 2143
Joined: Friday 26 December 2008, 18:33

Re: Eu vs USA

Post by Kallo » Wednesday 25 January 2012, 23:51

Lift e cant a livello race sono standard anche in EU. Cmq io mi ci trovo bene ...
The air carver

User avatar
ziliotto71
Rank 5
Rank 5
Posts: 188
Joined: Monday 6 December 2010, 21:45
Location: Borso del Grappa (TV) italy

Re: Eu vs USA

Post by ziliotto71 » Thursday 26 January 2012, 0:51

voglio riprovare il cant sabato, ma sono ancora troppo pollo per poter dare giudizi.. :pray2:

User avatar
Cecco
Rank 5
Rank 5
Posts: 740
Joined: Sunday 4 January 2009, 16:42
Location: Cameri (Novara)

Re: Eu vs USA

Post by Cecco » Thursday 26 January 2012, 8:42

jax wrote:EU piatti USA Cant e Lift
EU piedi con 3/5 gradi minimo tra un piede e l'altro USA piedi paralleli( a meno di piedi a papera o a piccione)
EU setback USA setback ma anche setfront
Io ho il 46 di piede ho montato due bei lift alti (anteriore+posteriore) senza canting, 5° tra un attacco e l'altro e un paio di cm di setback
jax wrote:La cosa su cui siamo sicuramente d'accordo è sul passo largo
Sono alto 1m e 90, vado con un passo 46 e mi trovo da Dio.

Claudio69
Rank 5
Rank 5
Posts: 624
Joined: Tuesday 11 November 2008, 21:01

Re: Eu vs USA

Post by Claudio69 » Thursday 26 January 2012, 8:47

46 8O 8O 8O 8O 8O

User avatar
jax
Rank 5
Rank 5
Posts: 3267
Joined: Thursday 17 January 2008, 21:42
Location: Roma/Abruzzo
Contact:

Re: Eu vs USA

Post by jax » Thursday 26 January 2012, 10:41

Mi correggo
jax wrote: Cant e lift mi aiutano molto nei cambi, anche se sul dritto e da fermo sono di certo comodi.
@Kallo ma in che misure?
Unicant Burton/PHK?
Da quel poco che sono riuscito a vedere durante le gare viste in tv mi sembrava che con le piastre avessero tutti gli attacchi piatti ma posso essermi sbagliato.

@ Cecco Di che spessore li hai fatti i lift?
Che attacchi usi?
Che materiale hai usato?

Io sono 196 e usavo 49 poi sono passato a 52 e mi trovo bene. A Seceda ho provato una Kaane che aveva passo massimo 47 e mi trovavo un po' stretto, avevo la sensazione di essere legato.
La mia confusione sul passo è anche alimentata dal fatto che due campioni come Matteoli(Kaane), e Georg Rabanser usano un passo tendenzialmente stretto e vanno che è uno spettacolo mentre molti , in vero quasi tutti tendono ora ad allargarlo.
F2 ad es raccomanda tra 48 e 50. http://www.f2.com/snow/boards.php?L=1&artikel=454
Però dopo una giornata con Georg ho capito cose che da solo o con altri amici hardisti non avevo capito in 20 anni!!!
E mi ha aiutato molto a progredire.
www.carvers.it

User avatar
dobermannnn
Rank 5
Rank 5
Posts: 608
Joined: Monday 19 September 2011, 19:40

Re: Eu vs USA

Post by dobermannnn » Thursday 26 January 2012, 11:21

ho ordinato la nuova silberpfeil vantage 169, danno come consigliato 52 di passo ! proverò come va, ero abituato ora al 48 della rs
F2 Speedster rs 178 2012
SG ProTeam175 2011
Kessler 162
Sg ProTeam 185
BlackPearl 171

User avatar
kurtsk8
Rank 5
Rank 5
Posts: 2681
Joined: Saturday 30 December 2006, 10:44

Re: Eu vs USA

Post by kurtsk8 » Thursday 26 January 2012, 12:06

jax wrote:Mi correggo
jax wrote: Cant e lift mi aiutano molto nei cambi, anche se sul dritto e da fermo sono di certo comodi.
@Kallo ma in che misure?
Unicant Burton/PHK?
Da quel poco che sono riuscito a vedere durante le gare viste in tv mi sembrava che con le piastre avessero tutti gli attacchi piatti ma posso essermi sbagliato.
Gli italiani girano tutti (o quasi) con unicant dietro, liftone dietro e alcuni anche cant. Ma sono scelte giustificate dall'accoppiata: tavola-piastra-scarpone rigido.
Con lo scarpone rigido c'è un po' la necessità di mettersi comodi come posizione di base.
Comunque il lift-cant sono la norma, non c'è quasi nessuno senza. Basta guardare le foto nella galleria della FIS http://fis.smugmug.com/Sports/LG-Snowbo ... &k=DmxxsBt
"I miei sci sbattono, vibrano, sbandano. Io no."

User avatar
Cecco
Rank 5
Rank 5
Posts: 740
Joined: Sunday 4 January 2009, 16:42
Location: Cameri (Novara)

Re: Eu vs USA

Post by Cecco » Thursday 26 January 2012, 13:35

jax wrote: @ Cecco Di che spessore li hai fatti i lift?
Che attacchi usi?
Che materiale hai usato?
Uso i Race Titanium L con i cunei di lift di serie (quelli alti). Siccome ho il lift anche davanti, ho dovuto acquistare il kit sciolto.

H2O
Rank 5
Rank 5
Posts: 1874
Joined: Thursday 8 November 2007, 15:44
Location: Alagna - Milano

Re: Eu vs USA

Post by H2O » Thursday 26 January 2012, 13:40

kurtsk8 wrote:Gli italiani girano tutti (o quasi) con unicant dietro, liftone dietro e alcuni anche cant. Ma sono scelte giustificate dall'accoppiata: tavola-piastra-scarpone rigido.
Con lo scarpone rigido c'è un po' la necessità di mettersi comodi come posizione di base.
Comunque il lift-cant sono la norma, non c'è quasi nessuno senza. Basta guardare le foto nella galleria della FIS http://fis.smugmug.com/Sports/LG-Snowbo ... &k=DmxxsBt
:bravo:
Le piastre non flettono e quindi sembrerebbe che l'indicazione sia proprio l'adozione di cant/lift cone in effetti si vede in gara.
PIATTO: è sicuramente piu' diretto e trasmissivo oltre a rispettare maggiormente le articolazioni ma richiede necessariamente un settaggio (scarponi ed attacchi) piu' morbido; inoltre, il flex della tavola (senza piastre) crea autonomamente un 'effetto cant/lift.
CANT/LIFT: una volta (prima degli anni 90) si andava piatti, poi si sono ristrette le tavole e frontalizzando la posizione di base sono nati (quasi necessariamente e come evoluzione) gli attacchi con cant/lift; il race (oltretutto adottando piastre+rocker e set back+assetti trasmissivi+passi un poco piu' ampi) prosegue in questa direzione, idem il popolo di bomberonline.
PASSO: nel corso del tempo (anche per effeto dell'evoluzione dei materiali) si è sempre piu' allargato; il fatto che - come dice Jax - Matteoli (ho visto anch'io i passi delle Kaane) e Rabanser adottino passi stretti penso sia una loro preferenza ed abitudine personale e non è detto che poi possa valere per tutti; idem, lo stesso Matteoli ha sempre surfato con i Raichle Flexon Comp da sci (e forse ora con i Dalbello Krypton) e non è detto che la scelta sia valida per tutti. Vero è che un passo stretto favorisce veloci cambi lamina ma da meno equilibrio e minor distribuzione omogenea del peso sulla tavola.

Personalmente, dopo prove e riprove, errori e dolori, mi setto così:
- passo 50 (altezza 1,74) PIATTO
- scarponi morbidi/ammorbiditi + sistema a molla
- attacchi flessibili (F2 race titanium o Ibex)
- angoli con differenza di 5°/8°
Pietro
... sciare in pista è come nuotare in piscina, sciare in fuoripista è come farlo in mare aperto ...

Claudio69
Rank 5
Rank 5
Posts: 624
Joined: Tuesday 11 November 2008, 21:01

Re: EU vs USA

Post by Claudio69 » Thursday 26 January 2012, 14:57

Ma anche no!

Dipende dall'angolo degli scarponi sulla tavola, dalla tua altezza, ecc.
Se sei piccolino come me, viaggi a 50 con angoli alti e scarponi duri e praticamente impossibile non adottare il lift, altrimenti si viaggia sempre con la tavola piegata dagli scarponi.
Allo stesso modo viaggiando con angoli bassi è impossibile non adottare i canting, perchè l'aticolazione del piede ne risentirà.
Piatto non vuol dire assolutamente più diretto e trasmissivo e anche la storia delle articolazioni.. strano. Non capisco proprio il perchè di questa affermazione. A meno che non si vada con i soft 8O

Claudio69
Rank 5
Rank 5
Posts: 624
Joined: Tuesday 11 November 2008, 21:01

Re: EU vs USA

Post by Claudio69 » Thursday 26 January 2012, 14:58

...

H2O
Rank 5
Rank 5
Posts: 1874
Joined: Thursday 8 November 2007, 15:44
Location: Alagna - Milano

Re: EU vs USA

Post by H2O » Thursday 26 January 2012, 16:12

Claudio69 wrote:Ma anche no!

Dipende dall'angolo degli scarponi sulla tavola, dalla tua altezza, ecc.
Se sei piccolino come me, viaggi a 50 con angoli alti e scarponi duri e praticamente impossibile non adottare il lift, altrimenti si viaggia sempre con la tavola piegata dagli scarponi.
Allo stesso modo viaggiando con angoli bassi è impossibile non adottare i canting, perchè l'aticolazione del piede ne risentirà.
Piatto non vuol dire assolutamente più diretto e trasmissivo e anche la storia delle articolazioni.. strano. Non capisco proprio il perchè di questa affermazione. A meno che non si vada con i soft 8O
Certo, anche no, dipende da ognuno!
Come ho detto, non utilizzo (piu') scarponi duri:
- DeeLuxe LeMans con linguettoni morbidi e completamente in walk-mode avendo completamente asportato ogni meccanismo + sedi in plastica
- DeeLuxe AF700 ammorbiditi + sistema a molla ACSS
- Head completamente ammorbiditi/limati + ACSS
pertanto, anche essendo 1,74 mi trovo benissimo a passo 50 (alias mezzometro) senza generare alcun stress di flessione alla tavola, con i seguenti angoli:
- tavola larga 23,5 (Pogo Shaman 193): 35°/43°
- tavole larghe 22-22,5: 45°-48°dietro / 52°-55° avanti
- tavole larghe 19: 50°/55°
- tavole larghe 18: 55°/60° (solo qui riduco a 48-49 il passo)
con scarponi dotati buon flex frontale l'utilizzo di angoli alti non è poi così traumatico proprio per effetto dell'adattamento frontale dato dal flex.
Piatto non vuol dire assolutamente più diretto e trasmissivo e anche la storia delle articolazioni.. strano. Non capisco proprio il perchè di questa affermazione. A meno che non si vada con i soft 8O
Infatti col soft, con un'altezza di 1,74 ci si setta ormai ad un passo prossimo a 56/58 se non 60 in considerazione di angolazioni a papera o quasi parallele.
Torniamo invece ad angoli tradizionali da hard:
solo un esempio: cant/lift; come sarà l'articolazione femore/tibia in fase di spinta frontside? .... e da qui si possomo fare mille esempi ad n. angolazioni e ad n. gradi di cant/lift .....
Ecco qui alcune cosiderazioni espresse da Pisoni qualche tempo fa viewtopic.php?f=16&t=6342&p=61489#p61489 che condivido pienamente.
Aggiungo anche questo https://www.extremecarving.com/tech/set.html ed è infatti per questo motivo che adottando cant/lift risulta necessario considerare il set-back in base chiaramente al tipo di tavola (shape simmetrico/rocker/taper, ecc, ecc) ......
Preciso che sono esclusivamente considerazioni personali in base a quanto provato e riprovato, mentre vedo praticamente obbligatorio l'utilizzo di cant/lift con tavole race, piastrate, di nuova generazione....ma qui penso sia un'altra storia.....
Pietro
... sciare in pista è come nuotare in piscina, sciare in fuoripista è come farlo in mare aperto ...

Claudio69
Rank 5
Rank 5
Posts: 624
Joined: Tuesday 11 November 2008, 21:01

Re: EU vs USA

Post by Claudio69 » Thursday 26 January 2012, 16:26

H2O wrote:Ecco qui alcune cosiderazioni espresse da Pisoni qualche tempo fa viewtopic.php?f=16&t=6342&p=61489#p61489 che condivido pienamente.
Appunto!
Dice che bisognerebbe tenere le articolazione il più naturale possibile.
Quindi se vai piatto (no cant/no lift) a 50 non mi puoi dire che l'articolazione è in linea?
Intendo tibia+piede ma si formerà un angolo a livello dell'articolazione del piede rispettivamente +laterale se viaggi a angoli bassi e +frontale se viaggi ad angoli alti.
Quindi il lift ed il cant aiutano a mantenere le articolazioni + in linea - che in pratica è più che chiaro


Opssss... ho letto solo adesso la fine del tuo post... Credo che Jax non stia parlando di extremecarving, ma più di tecnica classica/race, credo?

User avatar
jax
Rank 5
Rank 5
Posts: 3267
Joined: Thursday 17 January 2008, 21:42
Location: Roma/Abruzzo
Contact:

Re: EU vs USA

Post by jax » Thursday 26 January 2012, 16:35

Io parlo in generale poi che sia EC o Race o Bomber poco importa .
Semmai sono le misure della tavola a cambiare.
Anche perché

Quindi EC su piastra con tavola race 8O
www.carvers.it

Locked