radical skwal carving

Le vostre opinioni, domande sulla tecnica, il carving estremo, e eventi

Moderators: fivat, rilliet, Arnaud, nils, Silber, Alex

Locked
obi one
Rank 3
Rank 3
Posts: 21
Joined: Monday 15 February 2010, 15:32

radical skwal carving

Post by obi one » Tuesday 4 January 2011, 23:15

un contributo ai miei "fratelli di lamina"...uniti per mantenere il carving estremo e il carving radicale su ogni pista che valga la pena di essere carvata



non si tratta di competere tra una stupenda swoard e uno stretto skwal ...si tratta invece di farci valere come carvers sulle piste innevate

Obi One

User avatar
mastermar
Rank 5
Rank 5
Posts: 285
Joined: Thursday 29 January 2009, 23:27
Location: San Miniato >Cimone

Post by mastermar » Wednesday 5 January 2011, 9:40

Grande Obi!

Non so' come ci riesci, non tanto per la tavola stretta, ma per gli angoli cosi' alti! Pieghi giu' di brutto!

Giusto anche lo spirito di "fratellanza" tra i fanatici e le varie discipline del carving con la tavola :clap3:
Mariano

SWOARD 3G 175 M 00480

obi one
Rank 3
Rank 3
Posts: 21
Joined: Monday 15 February 2010, 15:32

Post by obi one » Wednesday 5 January 2011, 11:53

mastermar wrote:Grande Obi!

Non so' come ci riesci, non tanto per la tavola stretta, ma per gli angoli cosi' alti! Pieghi giu' di brutto!

Giusto anche lo spirito di "fratellanza" tra i fanatici e le varie discipline del carving con la tavola :clap3:

lo spirito di condivisione è veramente importante, si :D

asse (lo skwal) o tavola (snowboard) stanno meglio assieme piuttosto che in contrapposizione...è solo una questione di preferenze individuali nel mondo carving :D dobbiamo riprenderci le piste e svegliare i ragazzini che preferiscono il soft senza faticare e mettersi in gioco... :)

tornando al video clip: non ci sono angoli sullo skwal (si...qualcuno mette 3-5 gradi dietro,...ma è individuale). Se vai su www.skwalclubitalia.it e cerchi Tecnica-Skwal (seleziona Livello Avanzato e cerca feet-clock...li spiego il processo base di skwal carving)

un saluto e chissà che si organizza qualcosa assieme :D

Obi One

User avatar
Cecco
Rank 5
Rank 5
Posts: 740
Joined: Sunday 4 January 2009, 16:42
Location: Cameri (Novara)

Post by Cecco » Wednesday 5 January 2011, 17:44

Ciao Obi one.

Una domanda.
Che differenza c'è tra l'andare ad esempio con una BD e l'andare con lo skwal?
Non ti accontenti di una tavola 15 al centro?
Ho sentito uno che ha provato una volta con lo squalo però poi è dovuto scendere in seggiovia...

User avatar
albertofornasier
Swoard team
Swoard team
Posts: 554
Joined: Tuesday 14 March 2006, 11:50
Location: Cortina d'Ampezzo
Contact:

Post by albertofornasier » Wednesday 5 January 2011, 22:58

nella preziosissima descrizione della tua tecnica skwal (R) cerca anche di metterci che le mani non devono andare in giro per il quadrante come da tuo video...ciao mitico...
SWOARD Extremecarver 168H - <NW>, POGO stillet 184
http://www.kite4freedom.altervista.org

obi one
Rank 3
Rank 3
Posts: 21
Joined: Monday 15 February 2010, 15:32

Post by obi one » Thursday 6 January 2011, 15:41

Cecco wrote:Ciao Obi one.

Una domanda.
Che differenza c'è tra l'andare ad esempio con una BD e l'andare con lo skwal?
Non ti accontenti di una tavola 15 al centro?
Ho sentito uno che ha provato una volta con lo squalo però poi è dovuto scendere in seggiovia...
ciao Cecco,
una BD o tavola simile hai degli angoli sugli attacchi. Sullo skwal l'angolo davanti è 0 e quello dietro è generalmente 0 (o pochi gradi). Il passo su una BD o tavola simile varia (sebbene ridotto rispetto a tavole più larghe). Sullo skwal il passo non c'è...il tallone del piede avanti e la punta del piede dietro sono molto vicini, quasi a toccarsi...comunque non superare una distanza di 4 cm è consigliato per questioni di postura con attacchi in linea. La diffetrenza di questi aspetti si riflette in quello che chiamo carving frontale...(per ulteriori spiegazioni ti consiglio di cercare in www.skwalclubitalia.it > clicca Tecnica-Skwal > e apri "livello avanzato" ...li cerca "carving frontale"). Di fatto la curva non è "caricata" con le parti superiori del corpo, ma è la distribuzione dei pesi con l'inclinazione interna alla curva (uguale a come si curva in moto) che determina la traiettoria... :wink:

...ci sono molte altre differenze, tipo il "feet-clock", la "non-rotazione", la "contiuità laterale del corpo", il "tilting" etc......tutti concetti che trovi nel documento "livello avanzato" in Tecnica-Skwal :)

la mia sensazione è che chi va verso una BD o tavole ti questo tipo...potrebbe essere interessato all'asse, cioè lo skwal, per una questione di attitudine al carving frontale... questo significa comunque che le tavole più larghe (le vostre mitiche swoard) riflettono meglio il concetto di snowboard e surf...mentre lo skwal riflette la radicalizzazione della posizione frontale...si guarda direttamente la curva davanti...e i piedi vengono usati completamente nella loro lunghezza per fare pressione sulle lamine.... :wink:


PS- certo...il primo impatto su uno skwal è come quando un bambino inizia ad andare in bicicletta ..senza le rotelline di sostegno...(le rotelline nello skwal sono ...le racchette da sci...se non le usi ...il tuo corpo non sa come rispondere all'equilibrio)...

obi one
Rank 3
Rank 3
Posts: 21
Joined: Monday 15 February 2010, 15:32

Post by obi one » Thursday 6 January 2011, 15:45

albertofornasier wrote:nella preziosissima descrizione della tua tecnica skwal (R) cerca anche di metterci che le mani non devono andare in giro per il quadrante come da tuo video...ciao mitico...
:) hai ragione ...dovrei smetterla di misurare il quadrante hahaha...vedrò di aggiungere qualcosa a riguardo :wink:

PS- dimmi quando sei dalle parti di milano che magari si parla un pò...un coppa europa di skwal mi manca la squadra giusta :)

User avatar
albertofornasier
Swoard team
Swoard team
Posts: 554
Joined: Tuesday 14 March 2006, 11:50
Location: Cortina d'Ampezzo
Contact:

Post by albertofornasier » Friday 7 January 2011, 21:42

ciao,
secondo me - quindi si parla di tecnica Skwal(R)Fornasier:

1- è rotazionale,
2- è push-pull se radi,
3- è pop-up se salti,
4- non esiste il foot-clock (non puo' esistere) ha senso interpretare un body clock come generatore del moto dello sciatore.

tra l'altro è la stessa che si usa con le tavole strette di qualsisi marca e tipo, e anche con una swoard con gli attacchi a 90°.

Obi non ricordo se sei mai stato su skwalzone, non ricordo post di questo tenore.
Una parte di cui non sono sicuro è:
obi one wrote:...e i piedi vengono usati completamente nella loro lunghezza per fare pressione sulle lamine.... :wink: ...
.


Nel frattempo vai tranquiilo, x le competizioni ti mando il mio diletto: Emanuele Faldin, che tra l'altro ha la foto + bella della storia di Zinal in EC anche se lo usa come uno skwal.
SWOARD Extremecarver 168H - <NW>, POGO stillet 184
http://www.kite4freedom.altervista.org

obi one
Rank 3
Rank 3
Posts: 21
Joined: Monday 15 February 2010, 15:32

Post by obi one » Sunday 9 January 2011, 19:11

albertofornasier wrote:ciao,
secondo me - quindi si parla di tecnica Skwal(R)Fornasier:

1- è rotazionale,
2- è push-pull se radi,
3- è pop-up se salti,
4- non esiste il foot-clock (non puo' esistere) ha senso interpretare un body clock come generatore del moto dello sciatore.

tra l'altro è la stessa che si usa con le tavole strette di qualsisi marca e tipo, e anche con una swoard con gli attacchi a 90°.

Obi non ricordo se sei mai stato su skwalzone, non ricordo post di questo tenore.
Una parte di cui non sono sicuro è:
obi one wrote:...e i piedi vengono usati completamente nella loro lunghezza per fare pressione sulle lamine.... :wink: ...
.


Nel frattempo vai tranquiilo, x le competizioni ti mando il mio diletto: Emanuele Faldin, che tra l'altro ha la foto + bella della storia di Zinal in EC anche se lo usa come uno skwal.

ciao Alberto!

sono appena tornato da Morgins (CH), prima tappa del circuito di coppa europa di skwal...ritorno con un pessimo 12 posto...(beccato qualche punticino in classifica ma a mia giustificazione posso solo dire che i primi 5-7 riders sono veramente feroci :twisted: ...vediamo se al prossimo turno a Pelvoux (francia) riprendo qualcosina...)

in questo senso,...se Emanuele Faldin (o altri ovvio) fossero veramente interessati all'argomento skwal race...bhe! sarebbe un piacere presentarsi come team italiano un pò più agguerrito :)


molto interessante il "3-pop-up se salti"...mi piace! e condivido il tuo stile e tecnica per lo skwal o utilizzo su altre tavole...
a proposito, con che skwal giri?

su skwalzone scrivo poco e generalmente nella parte non pubblica...(sono nel direttivo dell' Associazione Europea di Skwal come responsabile Italia...)...forse le cose più interessanti le ho scritte riguardo lo skwheel (uno skwal da strada che ho costruito l'estate passata ...se ti va di farti una risata vai su you tube e cerca "skwheel obi one"...ma non prendermi troopo in giro :lol: )


per la storia dell'utilizzo dei piedi...riprendo quallo che ho scritto per Skwal-Tecnica:

Utilizzo di tutto il piede (feet involvement)
Nello skwal, come nello sci, si utilizza tutto il piede nella sua lunghezza, per condurre e appoggiare sulla lamina. Quindi in ogni curva tutto il piede, nella sua parte laterale, viene utilizzato su di una singola lamina, a differenza dello snowboard dove sono solo (o in prevalenza) le punte e i talloni che appoggiano sulla lamina. Questa peculiarità assume un grande significato in termini di stabilità, conduzione ed equilibrio sullo skwal.


Ti rinnovo un invito a incontrarci e magari organizzare qualcosa assieme...sei uno dei pochi in italia che conosci lo skwal...per me e per lo skwal club italia sei sempre il benvenuto...anche per l'associazione europea...

obi one

Locked