SWOARD / VIRUS

Le vostre opinioni, domande sulla tecnica, il carving estremo, e eventi

Moderators: Arnaud, nils, fivat, rilliet, Alex, Silber

User avatar
bibo17
Rank 5
Rank 5
Posts: 126
Joined: Friday 9 March 2007, 17:41
Location: Verona
Contact:

Post by bibo17 » Wednesday 18 April 2007, 19:16

anch'io praticavo il punto 22.
Poi la mia ragazza ha detto: "senti io sono stufa di dormire in garage"

come non hai la bilancia? lo sai che la forma fisica è importante!
"passo lungo e ben disteso"
KESSLER 168 W205 R 12000
F2 titanflex intec
VIRUS UPZ Racing Boots

User avatar
Silber
Moderator
Moderator
Posts: 1951
Joined: Tuesday 6 April 2004, 12:40
Location: Milan, Italy
Contact:

Post by Silber » Wednesday 18 April 2007, 19:29

24) ti pesi solo prima di comprare una tavola nuova...
Francesco Swoard (1G175M 3G175M020 e 168H054),Wingergun205,Shaman193,TTubeS1/174GS,F2 (RS183'08 e'06/Lancelot/Slbpfl),Virus (Hurric./Dragon),Pogo (Hardc./Imp.),Burton (FP/Speed/PJ/CustomX),WildDuckFantasy, Duret168, OxygenProton168GS

User avatar
bibo17
Rank 5
Rank 5
Posts: 126
Joined: Friday 9 March 2007, 17:41
Location: Verona
Contact:

Post by bibo17 » Wednesday 18 April 2007, 19:33

25) la vai a prendere in negozio con la macchina lavata e i pantaloni buoni
"passo lungo e ben disteso"
KESSLER 168 W205 R 12000
F2 titanflex intec
VIRUS UPZ Racing Boots

User avatar
RicHard
Rank 5
Rank 5
Posts: 1801
Joined: Tuesday 16 April 2002, 14:35
Location: Italy

Post by RicHard » Wednesday 18 April 2007, 22:10

Alex wrote:con questo non voglio dire che la swoard è la migliore in assoluto ma solo che è la migliore per l'ec...una tavola race si porta con le gambe la swoard con tutto il corpo :wink:
Ok.
Dalla tua frase sembrava invece che una swoard aveva su pendenze esagerate (indipendentemente dall'inclinazione del rider) tenuta dove un bravo racer era costretto a derapare...
Mi sembrava un tantinello forzata, come cosa, in quanto sono convinto del contrario: credo che su certe nere/lastre di ghiaccio, un'inclinazione eccessiva della tavola (che porta la proiezione del corpo a non premere come si deve la lamina) deteriori inevitabilmente la tenuta rispetto ad una posizione che predilige il miglior equlibrio "inclinazione/pressione" per scavare anche sul ghiaccio (che, per leggi fisiche, non passa per un'inclinazione della tavola pari a 87/88°).

Sul fatto che una race si porti solo con le gambe, comunque, ho ancora dei dubbi: è l'insieme coordinato di braccia/gambe/busto che genera una surfata efficace. In ogni stile.


Un saluto.
_RicHard
Kessler The Alpine 168 - FTWO Speester RS Proto 179 (2012) - Burton Fire boots

User avatar
bibo17
Rank 5
Rank 5
Posts: 126
Joined: Friday 9 March 2007, 17:41
Location: Verona
Contact:

Post by bibo17 » Wednesday 18 April 2007, 23:08

Bravo RicHard.
concordo in pieno con te e non avrei potuto spiegare meglio
"passo lungo e ben disteso"
KESSLER 168 W205 R 12000
F2 titanflex intec
VIRUS UPZ Racing Boots

User avatar
Alex
Moderator
Moderator
Posts: 2376
Joined: Tuesday 4 January 2005, 9:45
Location: Riva Del Garda -TN- (Italy)

Post by Alex » Thursday 19 April 2007, 2:01

RicHard wrote: "inclinazione/pressione" per scavare anche sul ghiaccio (che, per leggi fisiche, non passa per un'inclinazione della tavola pari a 87/88°).
Sul fatto che una race si porti solo con le gambe, comunque, ho ancora dei dubbi: è l'insieme coordinato di braccia/gambe/busto che genera una surfata efficace. In ogni stile.
con le "gambe".... era una metafora ed intendevo senza appoggiare mani e corpo poi so benissimo che tutto il corpo interviene per dare comandi e direzione alla tavola!
Quanto ai gradi hai perfettamente ragione...è una cosa che ho scoperto a zinal quest'anno: con la tavola a 90° su una pista dura e pendente è impossibile condurre la curva senza perdere la lamina:? :? infatti mentre col carving "canonico" si esercita una certa pressione durante tutta la curva e l'inclinazione del corpo è progressiva; invece con l'ec si lavora "quasi al contrario" (altra metafora) e si imprime pressione (prima) quando la tavola è a monte e poi a lato del carver, ma appena la tavola passa davanti si toglie pressione (per questo servono scarponi modificati, in modo da avere più mobilità per poter ritrarre le gambe verso il corpo in maniera repentina!). In caso contrario, se si fosse ancora inclinati con la tavola davanti o meglio a valle ed ortogonale alla discesa,allora sulla lamina graverebbero tutte forze possibili...perchè la tavola è di ostacolo (si sovrappone) alla discesa (insomma è davanti al carvatore) e con il mezzo a 90° si va inevitabilmente in skidding. Con una bella race e gambe forzute...se non supero un certo limite (per cui la neve si sfalda) sarebbe comunque possibile condurre, ma come detto per l'ec si lavora al contrario...le gambe spingono quando la tavola è dietro e di fianco...si gioca lì tutta curva, ed è lì che deve essere ridotta la velocità a sufficienza per poi togliere pressione alla tavola in modo da alleggerire il carico! nelle foto del sito più belle (non mie purtroppo!) si vede la tavola a monte che solleva un mare di neve e P o J col corpo giù e a valle...questo è l'obiettivo!
Rileggendo comprendo che non si capisce una beata... va visto fare! e ti assicuro che sulla neve dura (non ghiaccio) l'ec funziona benissimo ma ancora meglio su piste estremamente inclinate (zinal).

Per concludere... spero ci si possa incontrare al prossimo zinal così possiamo continuare questa discussione davanti ad una buona birra...ed amichevolmente sul campo di battaglia! bon...IL LETTO CHIAMA...mi metto gli scarponi e vado! ...per il ponte del primo maggio si va 4 giorni a tignes... facci un pensierino! CIAO
Swoard PRO 168M 00001, 3G 168H
F2 Race Titanium
UPZ RC10, UPZ ATB

User avatar
RicHard
Rank 5
Rank 5
Posts: 1801
Joined: Tuesday 16 April 2002, 14:35
Location: Italy

Post by RicHard » Thursday 19 April 2007, 9:51

Alex wrote:Rileggendo comprendo che non si capisce una beata...
Ti stupirò: sei stato chiarissimo! Sul serio, ho capito perfettamente cosa intendi dire e concordo in pieno.
E' che sono particolarmente sensibile al discorso "tenuta su pista ripida ghiacciata" perchè è proprio per questo tipo di tenuta che da un anno ho rimesso in discussione tutto ciò che ho appreso in più di dieci anni di snow.
Curve sdraiato, giochetti, etc... ma poi... sulle nere ghiacciate... piega quanto vuoi ma... SBANF! o prendevo velocità siderali o cadevo (in entrambi i casi la sensazione era di NON controllo della tavola).
Per questo, ho capito che ci sono dei limiti fisici per cui su un certo tipo di neve funziona l'1% di quello che funziona su neve ottimale...ed ho deciso di diventare più selettivo nell'impararlo. ;)
Per maggio... nulla da fare... non posso... già impegnato altrove (e non per surfare).. :(
Sarà per la prox... magari sempre a tignes in estate...
Ciao!
_RicHard
Kessler The Alpine 168 - FTWO Speester RS Proto 179 (2012) - Burton Fire boots

Locked